Consegna GRATIS per ordini superiori a 29 euro!

L'Aloe come alleata contro la dermatite atopica

La dermatite atopica è uno dei disturbi più diffusi nei Paesi altamente industrializzati, ed è tipico dell'età infantile: per ridurne i sintomi, è possibile scegliere anche prodotti naturali, come l'Aloe.

Cos'è la dermatite atopica

Il suo nome indica che non colpisce una particolare area del corpo (a-topos, privo di luogo specifico), e risale al 1923, coniato da Coca e Cooke. Qualche anno prima, sul finire dell'Ottocento, i dermatologi la definivano neurodermite disseminata, ritenendo centrale l'associazione di questo disturbo a una forte componente emotiva. Si tratta di una malattia cutanea cronica ed infiammatoria, che si annuncia spesso nei bambini più piccoli: colpisce il 20% dei piccoli abitanti dell'Occidente, contro il 3% degli adulti.

Quali sono le cause

Non esiste una precisa causa scatenante, ma è stato osservato che i soggetti più sensibili a disturbi allergici sono più portati a sviluppare questa dermatite. Viene definita una malattia multifattoriale, proprio perché i fattori che la scatenano sono tanti e di natura diversa:
  • la genetica
  • lo stato psicosomatico
  • l'ambiente circostante
  • infezioni della cute
  • allergeni alimentari inalati
  • esposizione a sostanze irritanti
  • stress
  • sudorazione eccessiva
Sono soprattutto gli aspetti ambientali e genetici a sommarsi e ad agire in simbiosi, causando una maggior predisposizione della pelle all'infiammazione da allergeni.

I sintomi

La dermatite atopica è una malattia che esordisce tipicamente entro i 5 anni di vita, mentre raramente supera l'età adolescenziale e rimane anche da adulti. Nelle fasi iniziali, i sintomi principali si verificano a livello del viso, delle gambe e del tronco. Si tratta di:
  • arrossamento
  • secchezza
  • prurito
  • vescicole
Perché questa patologia cronica si verifica soprattutto nei bambini? Sicuramente la mancanza di un sistema immunitario forte è una delle cause primarie di questa alta insorgenza nei più piccoli. Se la dermatite rimane anche dopo la pubertà, la situazione potrebbe diventare più seria e causare un prurito davvero insopportabile.

Qualche consiglio

Il primo consiglio che ti diamo è di rivolgerti a uno specialista che saprà consigliarti la terapia più indicata per te o per tuo figlio. Intanto, puoi applicare questi piccoli accorgimenti per tenere sotto controllo i sintomi della dermatite atopica:
  • prenditi cura della tua pelle e di quella del tuo bambino, scegli prodotti delicati, naturali e di alta qualità
  • fai attenzione a una corretta igiene del corpo, sempre attraverso detergenti delicati, pensati per le pelli sensibili
  • scegli un abbigliamento adatto: abiti di cotone o in fibra naturale, no a vestiti troppo stretti, realizzati in materiale sintetico
  • opta per cosmetici e make-up di buona qualità, senza profanazioni o sostanze allergizzanti.
Infine, per ridurre il prurito e idratare in modo delicato e naturale la pelle, noi ti consigliamo di provare il nostro Gel di Aloe Vera: nutre senza appesantire, ha proprietà lenitive e antinfiammatorie che possono ridurre notevolmente questo fastidioso disturbo.
Nella redazione di questo articolo nessun bambino è stato allontanato dai suoi giocattoli! ;)
      Abbiamo utilizzato: Il nostro VeraSkin Bio, Gel di Aloe Vera Biologica 98,8%, Certificato e VeganOk: puoi acquistarlo qui!