Consegna GRATIS per ordini superiori a 29 euro!

L'esperto risponde: carboidrati nel succo di Aloe

Makita ci chiede:
"Buon giorno volevo chiedere se è possibile sapere la quantità in percentuale di monosaccaridi presenti nel succo di aloe al mirtillo"
I carboidrati (glicidi) sono le molecole organiche più diffuse sul pianeta: particolarmente presenti sono nel mondo vegetale, dove tutte le piante presentano qualitativamente un pool abbastanza simile, mentre alcune di esse si differenziano per la maggiore presenza di specifiche molecole di natura glucidica. I Monosaccaridi nell'Aloe sono rappresentati dai glicidi semplici in particolare glucosio e mannosio per una percentuale che varia dall'11,2 % della s.s. nella cuticola, al 16,5 % della s.s. nel filetto e al 26,8 % della s.s. nel succo. Il glucosio rappresenta più del 95 % dell'intera quota di glicidi solubili della pianta, la rimanente frazione è costituita da altri tipi di glicidi di scarsa importanza dal punto di vista quantitativo. Il glucosio è il nutriente di natura glucidica metabolicamente utilizzato dal nostro organismo ed è importante perché costituisce il nutriente fondamentale da cui viene derivata energia.  In aggiunta ai carboidrati dell’aloe vi è una piccola parte derivante dai mirtilli (fruttosio: carboidrato (zucchero) monosaccaride che si trova nella frutta e nel miele. È 10 volte più dolce dello lo zucchero (saccarosio), ma aumenta a livelli più bassi il glucosio nel sangue, quindi è il più raccomandato nelle diete dei diabetici per il suo basso indice glicemico.) Nel caso del nostro succo la quantità presente è pari a 0,1 - 0.2% di fruttosio. RICERCA E SVILUPPO - BENESSENCE   esperto-risponde-02