Your Cart

Con una spesa minima di 99€ sul nostro sito, ci aiuterai a piantare altri alberi in giro per il mondo e ne avrai uno in regalo!

olio di neem piante

Olio di neem per le piante: vantaggi e benefici

Olio di neem a cosa serve?

L’olio di neem è una sostanza che viene estratta dai semi dell‘azadirachta indica, una pianta nativa dell’India e del sud-est asiatico. Si caratterizza per un profumo pungente agliaceo, simile allo zolfo, e un colore che varia dal marrone verdastro al marrone giallastro, alle sfumature del rosso.

Questo olio, tuttavia, deve la sua fama alle notevoli proprietà curative, che lo rendono un rimedio molto efficace per la cura di piante e animali. L’olio ospita infatti un numero notevole di principi attivi, capaci di agire nel trattamento di diversi disturbi. Uno fra questi è ad esempio l’azadirachtina, una sostanza presente in grandi quantità e che è in grado di bloccare lo sviluppo degli insetti, soprattutto quando sono giovani o ancora allo stato larvale. Tutto questo è possibile in quanto l’olio entra nelle strutture vegetali e resta per molti giorni nel suo sistema linfatico, agendo nel tempo sia per contatto che per ingestione. L’olio di neem rappresenta quindi un vero e proprio antiparassitario naturale e, proprio per questo, è molto utilizzato nell’agricoltura biologica.

Non solo, questo prodotto risulta molto efficace anche sugli insetti adulti. In questo caso, in particolare, è in grado di ridurne lo stimolo alla nutrizione, influendo negativamente anche sulla fecondità e sulla fertilità delle uova. I principali parassiti su cui l’olio di Neem è in grado di agire sono:

  • Afidi
  • Cocciniglie
  • Coleotteri
  • Lepidotteri
  • Mosca bianca
  • Diverse specie di imenotteri, nematodi e cavallette

Olio di neem benefici piante

Una pianta trattata con questo prodotto perde perciò ogni tipo di attrattiva nei confronti degli insetti e viene quindi protetta senza il ricorso a sostanze chimiche e pericolose per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

L’olio di neem costituisce quindi una valida alternativa ai classici antiparassitari, spesso a base di sostanze e ingredienti aggressivi e poco rispettosi del suolo. Non solo, a differenza di questi prodotti, l’olio è assolutamente privo di rischi per la salute di api e altri insetti utili in agricoltura. Questo prodotto gode poi di proprietà antimicrobiche ed antifungine. Di conseguenza, risulta molto efficace anche sull’oidio, malattia provocata da un fungo e che colpisce moltissime piante ornamentali. 

olio di neem piante

Olio di neem come usarlo

L’olio di neem è quindi un ottimo antiparassitario, che consente di preservare la salute di piante e colture in modo completamente naturale. Naturalmente, per essere certi di ottenere risultati concreti e durevoli nel tempo, è fondamentale affidarsi al giusto prodotto. A questo proposito, noi di Benessence suggeriamo di utilizzare il nostro Olio di neem. Ricavato dai semi oleosi dell’albero di Neem , questo prodotto consente di allontanare insetti e altri parassiti dalle piante, senza il bisogno di ricorrere a rimedi a base di sostanze chimiche. Facile da utilizzare , è perfetto per orticole, piante ornamentali, piante da frutto e fiori in ogni fase del ciclo. Non solo, il nostro Olio di Neem si presta ad essere impiegato insieme ad altri prodotti ad uso hobbistico, come spesso suggerito sulle principali riviste di giardinaggio ed agricoltura amatoriale. 

Come usarlo

Prima di utilizzarlo, è necessario bagnare bene la vegetazione, considerando anche la pagina inferiore delle foglie. Successivamente bisognerà agitare la miscela accuratamente e continuare durante il trattamento. Per quanto riguarda l’applicazione invece, occorrerà diluire 10-20 ml per litro di acqua e versarlo in maniera uniforme sulla superficie interessata. Se necessario, il trattamento può essere ripetuto dopo 5-10 giorni. 

Occorre ricordare inoltre che le dosi indicate sono puramente orientative, in quanto potrebbero variare a seconda delle condizioni ambientali e/o dello sviluppo delle piante. Il consiglio è poi di applicare l’olio nelle ore più fresche della giornata, preferibilmente dopo il tramonto.