psoriasi aloe vera

Alleviare i problemi causati dalla psoriasi con l’Aloe Vera

Cos’è la psoriasi e come può essere aiutata dall’Aloe vera

La psoriasi è una malattia non contagiosa, ma cronica che va ad intaccare alcune parti del corpo, ad esempio braccia, gambe, mani e testa. Essa si presenta sotto forma di chiazze rossastre che pian piano si estendono e questa è la forma più comune.

Infatti, se pur non si sa ancora bene da cosa derivi, probabilmente una buona percentuale dei soggetti affetti è di causa genetica.

Quanti tipi di psoriasi esistono?

La psoriasi può presentarsi anche in altre forme, più o meno gravi come ad esempio:

  • la psoriasi palmo plantare che va ad intaccare la pianta dei piedi e le mani;
  • la psoriasi ungueale che colpisce le unghie o intergluteale e inguinale che colpisce glutei e inguine;
  • la psoriasi guttata invece colpisce i bambini e gli adolescenti, ma in questa fascia d’età è minore il rischio di sviluppare la malattia da adulti;
  • infine la psoriasi pustolosa ovvero la forma più grave, la quale oltre al problema estetico, va ad intaccare l’organismo con un vero e proprio senso di malessere, comporta infatti febbre, bruciori intensi e parestesie.

Psoriasi e Aloe: come si risolve?

Il gel contenuto nelle foglie dell’Aloe vera contiene sostanze organiche, minerali e molti elementi chimici tra i quali polisaccaridi, enzimi,vitamine, acidi organici, ferro, calcio, rame, sodio, potassio, stimolatori biogenici.
L’Aloe vera ha infatti cinque importantissime proprietà che le conferiscono innumerevoli funzioni curative: svolge, infatti, un’azione antisettica, immunostimolante, cicatrizzante, antinfiammatoria e nutriente.

In questo caso l’aloe vera può essere un ottima alleata: basta prendere una noce di puro gel di Aloe e applicarlo mattina e sera sulle zone interessate, e grazie all’azione antisettica, cicatrizzante, antinfiammatoria e immunostimolante dell’aloe potremmo arginare il problema.

In più, al gel possiamo affiancare il  puro succo di Aloe : con soli due cucchiai al giorno lontani dai pasti, possono aiutarci ad arginare il problema.

È sempre bene però, parlarne prima con il vostro medico curante o dermatologo, soprattutto nei casi in cui la malattia è più forte e grave.