Consegna GRATIS per ordini superiori a 29 euro!

Semi di chia: proprietà, benefici e controindicazioni

Avete mai sentito parlare dei semi di chia? Negli ultimi anni stanno riscuotendo grande successo anche in Italia, dove ci siamo finalmente accorti delle loro incredibili proprietà nutrizionali. I primi a farlo furono gli aztechi secoli fa e da allora l'utilizzo della Salvia ispanica, pianta da cui si ricavano, è cresciuto sempre più. I semi di chia sono un potente antiossidante naturale. Ricchi di vitamine, sali minerali, acidi grassi sani e fibre, migliorano il metabolismo del colesterolo, contrastano l'assorbimento dei grassi, abbassano la pressione, regolarizzano le funzioni intestinali, favoriscono la resistenza fisica e la stabilità emotiva. Ma a cosa si devono queste eccezionali proprietà benefiche? Lo si capisce perfettamente sapendo che che 100 g di semi di chia contengono:
  • 631 mg di calcio, cinque volte più del latte;
  • 809 mg di potassio, il doppio delle banane;
  • 5,4 mg di vitamina C, sette volte più delle arance;
  • 9,9 mg di ferro, tre volte più degli spinaci;
  • 20 g di acidi grassi Omega-3, più di ogni altra fonte vegetale esistente in natura.
Sono anche una buona fonte di zinco, selenio, magnesio, vitamina A, E e B6. Il consiglio è di assumere 15 grammi al giorno di semi di chia, che possono essere consumati insieme al muesli nello yogurt, usati per preparare pane, torte e biscotti o ridotti in farina per creare fantasiose salse e paté. Potete acquistare i Semi di Chia Biologici Benessence comodamente da casa sul nostro sito al prezzo di 6,50 € per la confezione da 500 g. Controindicazioni: per i soggetti affetti da patologie ipertensive trattate con farmaci o nei soggetti affetti da patologie ipotensive, si consiglia di assumere la pianta solo dopo consultazione medica. Inoltre i semi di chia sono composti per circa il 25% da fibra alimentare, che svolge naturalmente un effetto positivo di regolarizzazione delle funzioni intestinali ma che potrebbe tuttavia causare in alcune persone un aumento della produzione di gas intestinali. In caso di notevole aumento della produzione di gas, gonfiore e aumentata frequenza di flatulenza, si consiglia di ridurre l'apporto giornaliero di semi di chia.