blogs posts pianta aloe casa 1

Consigli per coltivare l’Aloe Vera anche in casa

Coltivare l’aloe vera in casa

Negli ultimi articoli abbiamo fatto una sorta di excursus sull’aloe vera, parlando della sua storia millenaria e abbiamo visto come estrarne il gel e scoperto anche come preparare creme e bevande per il nostro benessere e salute.

Oggi vogliamo parlare di come coltivare l’aloe vera in casa.

Partiamo dal suo habitat: l’aloe cresce naturalmente in climi caldi e di tipo desertico e di conseguenza i principali nemici sono l’eccesso di acqua e il freddo. Ma nonostante ciò l’aloe è una pianta molto resistente e forte. Ovviamente noi siamo in Italia dove i climi si alternano, ciò però non vuol dire che non possiamo prenderci cura di una pianta di Aloe. L’aloe vera è una pianta originaria delle zone africane, dove il clima è caldo e dove le piogge sono molto rare. Esistono più di 200 varietà di Aloe vera le più conosciute sono:

  • Aloe Barbadensis
  • Aloe vera
  • Pianta di Aloe Arborescens
  • Aloe Aristata.

Vediamo un po’ come fare per coltivare l’aloe vera in casa.

Aloe vera coltivazione

Come primo passo, dobbiamo avere premura di piantare la pianta in luoghi riparati in cui filtra la luce, infatti è una pianta che ha bisogno di tantissima luce ma meglio se non diretta. La pianta di aloe vera si adatta molto facilmente, ragion per cui si trova in quasi tutto il mondo. È una pianta molto robusta, ed è importante sottolineare che per avere degli ottimi benefici, occorre aspettare almeno 3 anni. Per quanto riguarda il terreno invece, deve essere arenoso, sul fondo del nostro vaso bisogna mettere del drenaggio e poi mischiare tre quarti di terreno sabbioso. Il restante del vaso deve essere riempito con una torba possibilmente acida.

aloe vera proprietà

Per l’invasamento, la terra deve ricoprire la pianta fino all’inizio delle foglie le quali ovviamente devono stare fuori, una volta fatto ciò annaffiamo la nostra pianta almeno una volta al mese. In inverno, la pianta di Aloe se messa nel modo giusto in corrispondenza della luce, basta innaffiarla solo una volta a mese. A differenza dell’estate dove invece bisogna innaffiare la pianta almeno una volta a settimana. Un test rapido che si può fare per verificare se la pianta ha più o meno bisogno dell’irrigazione è semplicemente toccare il terreno e verificare se è umido o secco.

D’estate cerchiamo di tenerla in un posto comunque soleggiato, l’inverno invece ha bisogno di essere protetta dal freddo quindi sarà necessario rientrare la nostra pianta e trovarle un luogo ottimale in cui stare.

Perché avere una pianta di l’aloe vera?

Coltivare l’aloe vera in casa ha innumerevoli benefici. Il suo elevato contenuto di vitamine sali minerali e amminoacidi, rendono la pianta un antinfiammatorio e analgesico naturale senza effetti collaterali. L’aloe vera è in grado di eliminare funghi, virus e batteri di varia natura. Se utilizzata per la pelle l’aloe vera è in grado di rigenerare le cellule eliminando quelle nocive. È indicata per curare le ferite e bruciature.

Questo è uno dei motivi del perché è importante avere una pianta di aloe vera in casa. Grazie a questa pianta è possibile avere in casa un gel medico dalle tante proprietà benefiche. Una cura da avere sempre a portata di mano.

 

Non è difficile coltivare un’Aloe in casa, a tal proposito vi ricordiamo che sul nostro shop on line si può trovare l’Aloe Barbadensis da coltivazione biologica a soli 3,00 euro.